Tu sei il male - Roberto Costantini

Tu Sei Il Male, il primo capolavoro di Roberto Costantini

Tu sei il male, il primo capitolo della “trilogia del male” scritta da Roberto Costantini

Tu sei il male è il primo libro scritto da Roberto Costantini che narra le avventure, o forse è meglio dire disavventure, del commissario Michele Balistrieri, polizziotto all’inizio per obbligo e poi per vocazione, è uno di quei personaggi che non possono che rimanerti impressi nella memoria.

Tutto ha inizio nel luglio del 1982, quando, mentre l’Italia si ritrova a festeggiare la vittoria al Mondiale, il commissario Balistrieri si ritrova immischiato controvoglia in un caso di omicidio dai risvolti difficili ed oscuri. Prendendolo sottogamba lo porta all’archiviazione senza troppi sforzi, ritrovandoselo riaffiorare 24 anni dopo come un geyser, quando durante la finale mondiale vinta dall’Italia contro la Germania, si getta dal balcone Giovanna Sordi, madre di Elisa Sordi, nonchè vittima del famoso omicidio dell’82. Balistrieri, ora capo della Sezione Speciale Stranieri, entra in un turbine di coincidenze e situazioni che lo porteranno a riscoprire il lato più oscuro del suo carattere ed a dover fare i conti con un passato che aveva cercato a tutti i costi di accantonare in un angolo remoto del suo cervello.

Riuscirà a trovare l’assassino di Elisa Sordi? Ed a quale prezzo?

Queste sono le domande che ci si pone durante la lettura di questo romanzo, ma Tu Sei Il Male è ricco di molti altri argomenti. C’è il confronto tra la Roma degli anni ’80 e degli anni 2000, piena di punti differenti ma accomunata dalle lotte politiche tra le quali si inserisce anche il Vaticano, c’è l’intolleranza nei confronti delle comunità straniere, tema attualissimo anche oggi. Soprattutto c’è la voglia di redimersi quando si sa di non aver fatto il necessario per risolvere un problema anche se sono passati 24 anni.

Tutto questo porta a rimanere completamente immerso nella lettura senza rendersi conto del tempo che scorre e di non vedere l’ora di scoprire come prosegue l’indagine di Michele Balistrieri, protagonista ma non unica stella della storia, perchè di personaggi “molto interessanti” ce ne sono da vendere e se non brillano della stessa luce di Balistrieri ci arrivano molto vicino.

Per quanto mi riguarda Tu Sei Il Male è uno di quei libri che deve essere letto, quasi 700 pagine che volano via come il vento e nelle quali sono contenute molte storie che si intrecciano tra loro e vanno tutte a tuffarsi nello stesso mare, all’interno della storia troviamo il cattivo, il cattivissimo, il super-cattivo, fino ad arrivare al diavolo in persona, tutti combattuti da Michele Balistrieri che passa dall’essere uno strafottente commissario nell’82, donnaiolo, gran fumatore e gran bevitore, uno a cui non frega nulla degli altri ma gli interessa tanto di se stesso.

Ad essere un capo di polizia “troppo tranquillo” nel 2006, che conta le sigarette che fuma, non beve e vive da solo senza l’ombra di una donna da tempo, addirittura “politically correct”. Fino a che un evento non scatena il mostro che vive in lui riportandolo a quel modo di vivere che aveva dimenticato per 24 anni, quasi a sottolineare che nella vita non si può trattenere troppo la natura di cui si è fatti. 

Vi invito a leggere Tu Sei il Male ed a capire chi è stato nel lontano ’82 ad uccidere la povera Elisa Sordi prima della fine del libro. Secondo me lo scoprirete solo all’ultima pagina……;-)

Gli altri libri della trilogia sono “Alle radici del male” e “Il male non dimentica

Roberto Costantini:

Essendo Costantini molto conosciuto probabilmente questo trafiletto a molti non servirà, nel caso non lo conosceste riporto di seguito qualche informazione sull’autore. Per chi volesse saperne di più ecco il link diretto a Wikipedia

Ingegnere, consulente aziendale, ha lavorato dodici anni per società italiane e internazionali nel campo impiantistico e ha conseguito il Master in Management Science a Stanford (California).

Roberto Costantini è dirigente della Luiss Guido Carli di Roma dove insegna Business Administration. Nel 2011 è uscito il suo primo romanzo Tu sei il maleseguito da Le radici del male e Il male non dimentica, che compongono una trilogia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *